TRASPORTO PUBBLICO, CGIL DICE "NO" ALLA RESURREZIONE DI SANGRITANA

LA SOCIETà DOVREBBE OCCUPARSI DI 8 TRATTE A LUNGA PERCORRENZA OGGI GESTITE DA TUA

09 Settembre 2017

Due provincie, una voce unanime. Le sezioni di L'Aquila e Teramo del sindacato CGIL dicono un no secco all'uscita - decisa dalla Regione Abruzzo - della Giulianova-Roma dal novero dei servizi garantiti dalla divisione gomma della società TUA. La tratta, infatti, assieme ad altre sette definite "a lunga percorrenza" e che si muovono anche al di fuori del territorio regionale, è in procinto di essere scorporata dal piano operativo della società di Trasporto Unico Abruzzese venendo invece affidata in regime di libero mercato alla Sangritana Spa. Società, quest'ultima, ad oggi senza personale e senza mezzi propri. La Sangritana infatti è propaggine della FAS - assorbita in TUA al pari di Arpa e GTM - e per lei La precedente governance della società unica di trasporti aveva deciso un destino di chiusura oggi invece sconfessato dalle mosse della Regione Abruzzo. Mosse che, per CGIL, oltre ad andare in conflitto rispetto alla legge nazionale sulla razionalizzazione delle partecipate (Regione Abruzzo entrerebbe in Sangritana), avrebbero ricadute negative in termini sia occupazionali (50 posti di lavoro a rischio) che economici. Per TUA rinunciare alle tratte più redditizie (come appunto la Giulianova-Teramo-L'Aquila-Roma) significherebbe, a caduta, perdere introiti che allo stato attuale garantiscono la possibilità di portare avanti il trasporto pubblico locale nelle zone più periferiche delle aree interne. La resurrezione di Sangritana, per CGIL, sarebbe evitabile con il semplice strumento di una separazione contabile da attuare in TUA e che dividerebbe le attività di servizio pubblico dal restante volume operativo. Per sensibilizzare su questo argomento CGIL ha proclamato, per il prossimo 15 settembre, 4 ore di sciopero nel comparto del trasporto pubblico locale.

SILVERI PRESENTA MOZIONE PER SGOMBERARE L'ASILO OCCUPATO DI VIA DUCA DEGLI ABRUZZI MA è GIà VUOTO
AERO CLUB IN PICCHIATA: LA CORTE D'APPELLO LO CONDANNA A RISARCIRE IL COMUNE DELL'AQUILA
CARLA CIMORONI CONTRO LA LEGGE REGIONALE 40: "BISOGNA ESCLUDERE L'AQUILA"
L'AQUILA : PENNE NERE SECONDA EDIZIONE DEL RADUNO "BATTAGLIONE L'AQUILA"
L'AQUILA: LA COMMEMORAZIONE DEI NOVE MARTIRI NEL 74ESIMO ANNIVERSARIO
ARRESTATO L'ASSASSINO DI ANTONIO BEVILACQUA
L'AQUILA CALCIO VA A MONTE SAN GIUSTO: CACCIA A TRE PUNTI DAL SAPORE DI SERENITà
ENRICO MACIOCI A L'AQUILA CON IL SUO ULTIMO LIBRO "LETTERA D'AMORE ALLO YETI"
SE BASTA UN FIORE, L'ULTIMO ROMANZO DI GIULIA BLASI
MARIA TERESA GIUSTI PRESENTA "LA CAMPAGNA DI RUSSIA"
SCUOLE, PROVINCIA DELL'AQUILA AL LAVORO LE MOSSE:RICOGNIZIONE LOCALI E IMPEGNI DI SPESA
CELEBRAZIONI PADRE PIO A ROMA, L'ABRUZZO PRESENTE AGLI EVENTI
L'AQUILA, PIANO SOCIALE 2016-2018 VERSO L'OK. PASSA IN COMMISSIONE, ORA IL VOTO DEL CONSIGLIO
IL CANTIERE FANTASMA NELLA SCUOLA DI P.ZZA GRUE SOPRALLUOGO DEL CENTRO DESTRA
MENSE SCOLASTICHE. I MERITI DEL M5S DI PILLO "NON SIAMO NOI A DIRE BALLE"
PRESUNTI AVVELENTORI. LE RICHIESTE DEL PM MADRE E FIGLIO DAL GUP IL 9 NOVEMBRE
SUSANNA CAMUSSO A L'AQUILA TRA INTECS, MASTERPLAN E TRASPORTO PUBBLICO LOCALE
PRESUNTI AVVELENTORI. LE RICHIESTE DEL PM MADRE E FIGLIO DAL GUP IL 9 NOVEMBRE
MIRELLA SERRI A L'AQUILA CON "BAMBINI IN FUGA"
MASSIMO BIRATTARI A L'AQUILA CON "COME SI FA IL TEMA"
VIVIANA SCARINCI PORTA A L'AQUILA UN GENERE LETTERARIO INEDITO
L'ABRUZZO A ROMA A SAN SALVATORE IN LAURO CON SAN PIO E LA PROTEZIONE CIVILE
INTECS CHIUDE LO STABILIMENTO AQUILANO CGIL BACCHETTA L'AZIENDA ED ANNUNCIA BATTAGLIA
IL "SOGNO AMERICANO" DI MARCO MADAMA
BONUS FINO AL 90 % PER INVESTIRE IN PUBBLICITA' SULLE TELEVISIONI LOCALI
LA SOCIETA' AQUILANA DEI CONCERTI PRESENTA LA SETTANTADUESIMA STAGIONE
DOMENICA A CASTELVECCHIO CALVISIO GIORNATA NAZIONALE DEI BORGHI AUTENTICI
PESCARA AFFIDA LA GESTIONE DEI PARCHI DOMANI LA PUBBLICAZIONE DEL PRIMO AVVISO
REGIONE: IL COMUNE DELL'AQUILA NEL CONTRATTO DEL FIUME ATERNO
AEROPORTO DEI PARCHI: AEROCLUB CONDANNATO A PAGARE AL COMUNE 3,6 MILIONI DI EURO
OMICIDIO BEVILACQUA. E' MASSIMO FANTAUZZI IL NOME DEL PRESUNTO OMICIDA
L'AQUILA: VENERDI' LA NOTTE DEI RICERCATORI