FAMILIARI VITTIME OMICIDI: "NO ALLO SCONTO DI PENA"

DI VIVIANA DE VECCHIS

14 Marzo 2019

Giustizia per tutte le vittime di omicidio, è questo lo scopo della manifestazione di protesta che si è tenuta davanti alla Corte d'Appello dell'Aquila in occasione della seduta nella quale sono tornati nelle aule giudiziarie Fabiola Bacci e Jonathan Sterlecchini, rispettivamente madre e fratello di Jennifer Sterlecchini, ventiseienne pescarese uccisa dall’ex compagno (Davide Troilo) nel dicembre 2016 con diciassette coltellate. L'ex fidanzato, giudicato in primo grado con il rito abbreviato e condannato a 30 anni, chiede ora lo sconto di pena. Senza l'aggravante dei futili motivi e con la diminuente del rito abbreviato la pena conclusiva potrebbe essere di 16 anni di reclusione. Una richiesta giuridicamente legittima, quella dello sconto di pena, ma che non accettano i familiari, appoggiati anche da amici, attivisti, cittadini ed associazioni operanti nel settore del contrasto alla violenza di genere, nonché i familiari di altre vittime di femminicidio. Il fine della protesta, come dicono gli stessi attivisti, alcuni molto legati alla famiglia Sterlecchini, è stato anche quello di sostenere la campagna per la certezza della pena e sollecitare l’approvazione del disegno di legge in merito all’abolizione del rito abbreviato per i reati che prevedono l’ergastolo, già passato alla Camera e ora in attesa di approvazione da parte del Senato. Il caso Sterlecchini, dicono sempre gli attivisti, potrebbe rappresentare un precedente in Italia nel caso in cui la pena inflitta venisse confermata. La voce di protesta alzata all'Aquila raccoglie tutta l'amarezza del paradosso della legge italiana relativa ai casi di omicidio, per i quali si garantisce il processo equo e l'assistenza legale e psicologica per i presunti colpevoli ma che lascia a se stessi i familiari delle vittime. Sui quali si aggrava, oltre al lutto, il paradosso di sostenere tutte le spese per avere giustizia.

SAN SEBASTIANO AMBASCIATORE DELL'ARTE AQUILANA
ASM TRA PROPOSTE E NODO-AMMINISTRATORE
CASO ACCORD PHOENIX: LA POLITICA CHIEDE CHIAREZZA
TAR: RESPINTA L'ISTANZA DELLA SOCIETA' MOBILITA' E PARCHEGGI
ACCORD PHOENIX: GDF SEQUESTRA QUASI 5MLN DI EURO
ANNA MARIA GIANCARLI PRESENTA "A REAZIONE POETICA"
MARCO MORI A L'AQUILA CON "LA MORTE DELLA REPUBBLICA"
L'AQUILA: TENSIONI AL SIT-IN ANTIFASCISTA
RITARDO NEI PAGAMENTI PA: L'AQUILA FUTURA CHIEDE UNA TASK FORCE
G.GALILEI, MOSTRA INTERATTIVA ALL'EMICICLO
TRAFORO, APINDUSTRIA: GESTIONE INEFFICIENTE
USRC FOSSA: TUTTI I NUMERI DELLA GESTIONE FICO
A L'AQUILA NAO, ROBOT PER LA TERAPIA PEDIATRICA
SANITA' ED AREE INTERNE: LE RICHIESTE DI BIONDI
SISMA E SALUTE MENTALE: VERSO UN VADEMECUM CONDIVISO
G. GALILEI, "SPAZIO, CORPO, MOVIMENTO" ALL'EMICICLO
TORNIMPARTE: AL VIA LA SECONDA EDIZIONE DELLA "GIORNATA DELLO SPORT"
MADE IN L'AQUILA: ENOGASTRONOMIA E SPETTACOLO
SISMA CENTRO ITALIA: MARSILIO A NORCIA CON IL PREMIER CONTE
FONDAQ-INVITALIA: PROTOCOLLO PER LO SVILUPPO D'IMPRESA
ELEZIONI EUROPEE, FRANCO ROBERTI A L'AQUILA
TRAFORO: PRIMO GIORNO CON LA NUOVA VIABILITA'
ROBERTO GIACOBBO PORTA L’AQUILA E CELESTINO SU RETE4
CSV: SALUTE MENTALE : CONFRONTO PER DARE RISPOSTE AI CITTADINI
INDICE DELLA SALUTE: PESCARA SECONDA IN ITALIA
LA PORTA FESTEGGIA L'ELEZIONE IN REGIONE
GIORNATA NAZIONALE DEL BIOLOGO NUTRIZIONISTA
DOMANI A L’AQUILA LA PASSEGGIATA COL PIFFERAIO MAGICO
PESCARA, DISABILITÀ E ACCESSIBILITÀ A 5 STELLE
ORDINE INGEGNERI: A L'AQUILA UN CORSO SUL SISMA BONUS
INTECS: CIGL: TUTTO FERMO NONONOSTATE L’ACCORDO
TRAFORO:DA LUNEDI 60 KM ORARI, E UNA SOLA CORSIA