FAMILIARI VITTIME OMICIDI: "NO ALLO SCONTO DI PENA"

DI VIVIANA DE VECCHIS

14 Marzo 2019

Giustizia per tutte le vittime di omicidio, è questo lo scopo della manifestazione di protesta che si è tenuta davanti alla Corte d'Appello dell'Aquila in occasione della seduta nella quale sono tornati nelle aule giudiziarie Fabiola Bacci e Jonathan Sterlecchini, rispettivamente madre e fratello di Jennifer Sterlecchini, ventiseienne pescarese uccisa dall’ex compagno (Davide Troilo) nel dicembre 2016 con diciassette coltellate. L'ex fidanzato, giudicato in primo grado con il rito abbreviato e condannato a 30 anni, chiede ora lo sconto di pena. Senza l'aggravante dei futili motivi e con la diminuente del rito abbreviato la pena conclusiva potrebbe essere di 16 anni di reclusione. Una richiesta giuridicamente legittima, quella dello sconto di pena, ma che non accettano i familiari, appoggiati anche da amici, attivisti, cittadini ed associazioni operanti nel settore del contrasto alla violenza di genere, nonché i familiari di altre vittime di femminicidio. Il fine della protesta, come dicono gli stessi attivisti, alcuni molto legati alla famiglia Sterlecchini, è stato anche quello di sostenere la campagna per la certezza della pena e sollecitare l’approvazione del disegno di legge in merito all’abolizione del rito abbreviato per i reati che prevedono l’ergastolo, già passato alla Camera e ora in attesa di approvazione da parte del Senato. Il caso Sterlecchini, dicono sempre gli attivisti, potrebbe rappresentare un precedente in Italia nel caso in cui la pena inflitta venisse confermata. La voce di protesta alzata all'Aquila raccoglie tutta l'amarezza del paradosso della legge italiana relativa ai casi di omicidio, per i quali si garantisce il processo equo e l'assistenza legale e psicologica per i presunti colpevoli ma che lascia a se stessi i familiari delle vittime. Sui quali si aggrava, oltre al lutto, il paradosso di sostenere tutte le spese per avere giustizia.

FALLITORE SERIALE, GDF DI PESCARA SEQUESTRA MEZZO MILIONE DI EURO
CALL CENTER: SALTA PER LA QUARTA VOLTA IL TAVOLO AL MISE. PEZZOPANE ATTACCA DI MAIO
MARIA LUISA IANNI ENTRA NELLA SQUADRA DI GOVERNO DEL SINDACO BIONDI
PD L'AQUILA: "BLOCCARE L'AUTONOMIA DIFFERENZIATA"
DAL 22 AL 28 LUGLIO AL GSSI "SMART CITY LOOKS LIKE..."
CONVITTO COTUGNO, SI MUOVE L'UFFICIO SCOLASTICO. CGIL: "SERVE LUNGIMIRANZA"
L'AQUILA, ALBERI TAGLIATI SULLA SS17: NUOVO CASO "CINQUE MIGLIA"?
"RADIO L'AQUILA 1" DIVENTA UN GUSTO DI GELATO
CONVITTO COTUGNO, BIONDI: "DA MIUR UN FONDO PER INCENTIVARE LE ISCRIZIONI"
LAVORATORI EX INTECS SCRIVONO A DI MAIO E TRIDICO
ASL 1: PERSONALE TRA CARENZE E STABILIZZAZIONI
ANBSC, IN ABRUZZO SEQUESTRATI 68 IMMOBILI DAL 2011
AQ, ARRIVA IL FASCICOLO ELETTRONICO DEL CITTADINO
STRAORDINARI NON PAGATI ASL 1: UIL-FPL ALL'ATTACCO
L’AQUILA: APRE “CAROLINA E GINA”, GELATERIA E LATTERIA A KM 0
GOVERNANCE DEI PARCHI D'ABRUZZO: PEZZOPANE INTERROGA IL MINISTRO COSTA
AL VIA IL 20 E 21 LUGLIO A CASTEL DEL MONTE LA III EDIZIONE DELLO STREET BOULDER
BENEFICENZA: CENA "L'AQUILA PER I PIU' PICCOLI"
CENTRO CENTI COLELLA: PARLA BIONDI
II COMMISSIONE: DIBATTITO SU CENTI COLELLA
PESCARA: EMERGENZA RATTI A FONTANELLE
PATTINAGGIO: L’AQUILANA SUSMELI CAMPIONESSA MONDIALE
MANIFATTURIERO 2018, MAURO: " L'ABRUZZO CRESCE POCO"
MANIFATTURIERO: PIù PRODUZIONE, FATTURATO E OCCUPAZIONE
FESTIVAL DI MEZZA ESTATE, PRESENTAZIONE IN SENATO
AQ, GLOBULI ROSSI SU VILLA GIOIA E TRIBUNALE
MONDIALI SKYRUNNING: 30 NAZIONI SUL GRAN SASSO
TURISMO, CONFARTIGIANATO: "6 MLN DI PRESENZE"
REGIONE, UFFICI A PESCARA. PARLA PALUMBO (PD)
ITALSACCI: OPEN DAY ALLA CEMENTERIA DI CAGNANO AMITERNO
2009-2019: I PRIMI DIECI ANNI DI "VOLA L'AQUILA"
CONCORSO "MAURIZIO PRATOLA": IL 15 E 16 LUGLIO LA NONA EDIZIONE