REVOCA A24 E A25: TAR LAZIO RINVIA E C'È UN NUOVO RICORSO DA PARTE DI SDP

DI MARCO GIANCARLI

20 Settembre 2022

Nuovo capitolo per quanto riguarda la revoca della concessione di A24 e A25 da parte del governo a Strada dei Parchi che ha affidato la gestione ad Anas. Il Tar del Lazio infatti  si è riservato la decisione al termine della udienza di merito che si è svolta oggi a Roma circa proprio tale revoca per gravi inadempienze di SdP del gruppo industriale abruzzese Toto, decisa dal Consiglio dei ministri lo scorso 7 luglio. I contendenti, Sdp ed Avvocatura dello Stato in rappresentanza del Governo, del Ministero per le Infrastrutture e per la Mobilità sostenibile (Mims) e di Anas che ha assunto la gestione dal primo agosto scorso, hanno presentato memorie e documentazione che saranno esaminate dai giudici amministrativi. Ma la novità della udienza odierna è la presentazione da parte di Strada dei Parchi di un altro ricorso contro la revoca della concessione con la richiesta del ritorno in sella, sul quale il Tar del Lazio si dovrà pronunciare in via cautelare: la nuova istanza si basa su una perizia certificata di una società di primaria importanza, secondo la quale non ci sarebbero stati i presupposti per la revoca e il subentro del gestore pubblico motivata dal Cdm con il pericolo di crollo di ponti e viadotti e rischi per la sicurezza degli automobilisti, perché Anas non ha attuato alcun intervento per prevenire tale grave incombenza. Il Tar del Lazio per ben due volte, il 12 e il 27 luglio scorsi, aveva concesso, in attesa di entrare nel merito, la sospensiva rispetto al decreto legge, poi trasformato in legge, del Cdm, rimettendo in sella Strada dei Parchi. Due volte la decisione è stata annullata dal Consiglio di Stato che, sottolineano fonti di Sdp, ha ribaltato il verdetto con due argomentazioni diverse: nel primo caso con il pericolo crollo, nel secondo caso con il fatto che il privato non avesse i fondi, richiesti allo Stato, per mettere in sicurezza le due arterie. Le stesse fonti ricordano come lo stesso Consiglio di Stato nel novembre del 2020 aveva nominato un commissario ad acta con il compito di approvare il nuovo piano economico finanziario (Pef), non aggiornato dal 2014, proprio per le inadempienze dell'allora Ministero per le Infrastrutture (Mit), ora Mims. Nel Pef era compreso il mega piano di messa in sicurezza sismica, di circa 6,2 miliardi di euro, e il controllo del prezzo delle tariffe. La messa in sicurezza era prevista nella legge di stabilità del 2012, dopo il terremoto dell'Aquila del 2009, nella quale le due arterie veglino considerate strategiche in caso di calamità naturale. Dopo oltre due anni, il commissariamento non ha prodotto risultati.

IL SOGNO DI SHAKESPEARE A VILLA SABUCCHI TORNA IN SCENA LA TORRE DEL BARDO
NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI 2022 GLI EVENTI ALL'UNIVERSITA D'ANNUNZIO
FEDERCONSUMATORI SU TRENI VELOCEMENTE LENTI ATTESE DISATTESE IN BARI-PESCARA-BOLOGNA
100MILA EURO DI TRASFERIMENTI ILLECITI FIAMME GIALLE IN TRE SOCIETA' FRENTANE
RESIDENZA STUDENTESCA "CAMPOMIZZI" L'UNIONE DEGLI UNIVERSITARI CHIEDE SOLUZIONI
L'AQUILA, CONSIGLIO COMUNALE UN ORDINE DEL GIORNO E TRE INTERPELLANZE
PIANO SOCIALE DISTRETTUALE DI AMBITO GIORNATA DI CONCERTAZIONE E DI PROGRAMMAZIONE
POLITICHE 2022: IL QUADRO DEGLI ELETTI IN ABRUZZO
GIU' IL CONSENSO DELLA LEGA: IN ABRUZZO BELLACHIOMA CHIEDE LE DIMISSIONI DI D'ERAMO
IL PD ABRUZZO ANALIZZA IL VOTO POLITICO: "SAREMO OPPOSIZIONE A DIFESA DEI NOSTRI VALORI"
AQUILASMUS COMPIE QUINDICI ANNI: A PALAZZO CAMPONESCHI UN CONVEGNO TRA PASSATO E FUTURO
INTERVISTE FOGGIA PESCARA
CAMPIONATO DI SERIE C PESCARA SCATENATO FOGGIA KO
MARE SICURO 2022 I DATI DELLA DIREZIONE MARITTIMA DI PESCARA
TUTTI A CASA TUTTI A SCUOLA AL SOTTODICIOTTO SCELTO IL CORTO DEGLI STUDENTI DEL T. DELFICO
CONFARTIGIANATO CONTRO IL CARO BOLLETTE FONDI PNRR PER SALVARE LE IMPRESE
LE STELLE BRILLANO ANCORA BUON RISULTATO DEL MOVIMENTO ANCHE IN ABRUZZO
FRATELLI D'ITALIA SBANCA ANCHE IN ABRUZZO E SI AGGIUDICA 6 SEGGI
FDI FA L’ANALISI DEL VOTO IN ATTESA DEI DATI DEFINITIVI: RISULTATO ECCEZIONALE
ALLARME ALLEVATORI: ANCORA UN ATTACCO DI LUPI AD UN'AZIENDA DI TEMPERA
PADRE GUGLIELMO CITTADINO ONORARIO DI SILVI CONFERIMENTO NEL GIORNO DELLA FESTA DI SAN PIO
CASANOVA E SOCIETÀ LEVANTINE IN EUROPA CONVEGNO ALL’UNIVERSITÀ D’ANNUNZIO
CONVEGNO REGIONALE SIN-SNO ABRUZZO PUNTO SU PDTA E REALTÀ NEUROLOGICHE
L'AQUILA A CACCIA DI RISCATTO CON LA TORRESE
A PALAZZO EMICICLO LA GIORNATA DEL MEDICO E DELL'ODONTOIATRA 2022
PROGRAMMA NEXT APPENNINO: 68 MILIONI PER LE COMUNITA' ENERGETICHE RINNOVABILI
ANCE L'AQUILA, NOVITA' NEL CODICE ETICO: PIU' CHIAREZZA SUL TEMA DELLE CANDIDATURE
MESE DELL'AFFIDO E DELL'ACCOGLIENZA OTTOBRE D'AMORE E NON SOLO A PESCARA
IL FUTURO DELLE GOLENE DEL PORTO DI PESCARA TAVOLA ROTONDA DI PROPOSTE E CONFRONTO
PRIMI PASSI DEL PIANO SOCIALE DI CHIETI COSTITUITO IL GRUPPO DI PIANO
AI PESCARESI PIACE LA MOOBILITA' SOSTENIBILE REPORT DI BIT MOBILITY
ISTANZA FALLIMENTO TEATESERVIZI 22 NOVEMBRE UDIENZA IN TRIBUNALE