SPEE: RIENTRANO I CERVELLI AQUILANI

UN BUON SEGNALE PER IL TERRITORIO QUELLO LANCIATO DALLA SPEE

11 Marzo 2016

E' un segnale importante e significativo per le imprese del territorio, ma più in generale per l'Abruzzo intero. Sono otto le persone altamente qualificate che la SPEE ha riportato a L'Aquila in questo scorcio di inizio anno, reclutate in tutta europa dove erano emigrate per trovare un lavoro adeguato alla preparazione e alle proprie capacità personali. Giovani aquilani rimasti anch'essi incastrati nelle maglie di un meccanismo per il quale l'Italia esporta più cervelli di quanti non ne importi dagli altri paesi, fra l'altro con un costo quantificato in 5 miliardi di euro.Tanto si spende per far studiare persone che contribuiranno allo sviluppo economico di altri paesi. La riflessione che induce questo primo segnale di stop all'emorragia di conoscenze, rispetto alla quale la stessa SPEE ha annunciato di avere in entrata almeno altre quattro risorse, è relativa alla capacità presente sul territorio di generare prodotti competitivi sul mercato. La ricerca industriale proiettata al futuro  delle smart cities e dell'internet delle cose, che si muove su scenari fortemente globalizzati, è in questo caso un risultato concreto.   Un patrimonio che però origina la sua forza imprenditoriale in un sistema puro di mercato, che come affermato dal motore dell'azienda Luciano Ardingo, non beneficia di interventi statali di sostegno di nessuna natura, ma raccoglie commesse all'esterno del territorio e ne spalma i benefici sul territorio.   Viene da chiedersi se dunque nei processi di sviluppo del territorio sia chiara a tutti gli stakehoder la differenza che passa  tra imprenditori e quelli che ardingo stesso definisce prenditori.   Sono quelle aziende che usufruiscono di finanziamenti pubblici, di cui L'Aquila è piena, ma che sono in perenne crisi.   Aziende alle quali si assegna un terreno, si finanzia la costruzione di un opificio, lo si arreda, lo si riempie di personale, magari con i buoni uffici di qualche sindacato e che il giorno dopo chiede commesse statali minacciando chiusure e ridimensionamenti.  

MALORE SUL GRAN SASSO: MUORE UN ESCURSIONISTA
25 APRILE: LE CELEBRAZIONI NEL CAPOLUOGO DI REGIONE
INFN: RISULTATI IMPORTANTI NELLA RICERCA DELLA MATERIA OSCURA
LA FESTA DELLA LIBERAZIONE A PESCARA
LE INIZIATIVE DEL 25 APRILE A L’AQUILA
CITTADINO ITALIANO ARRESTATO PER SPACCIO DI COCAINA A CITTÀ SANT'ANGELO
IMMONDEZZAIO SU SS17 TRA PETTORANO E ROCCA PIA
SANITÀ: A L’AQUILA UN INTERVENTO CHE ELIMINA IL TREMORE DEL PARKINSON
PAGANICA ACCOGLIE IL "RITORNO AL PAESE" DI GIOACCHINO VOLPE
"SOFTWARE HERITAGE" PROTAGONISTA AL GSSI
CTGS TRA NUOVI LAVORI E CONSUNTIVO STAGIONALE
L'AQUILA, IL MUSEO DEL RUGBY FESTEGGIA PAOLO AQUILIO
CASAPOUND ITALIA L'AQUILA RIABBRACCIA PIAZZA FONTESECCO
ISTITUZIONE SINFONICA, PEZZOPANE: "REGIONE EROGHI FONDI 4%"
LA PROCESSIONE DEL VENERDI SANTO A CHIETI
A SULMONA CON I TRINITARI PER IL CRISTO MORTO
VENERDI SANTO: LA PROCESSIONE DEL DECENNALE A L'AQUILA
IL PUNTO DI STEFANO PALUMBO
PESCARA: CARLO MASCI INAUGURA LA SEDE ELETTORALE
FIUME RAIO: ALLERTA PER UN PRESUNTO INQUINAMENTO
LA FONDAZIONE TAU ISTITUISCE IL PREMIO SAN BERNARDINO D'ORO
LAVORO: PARTE GARANZIA GIOVANI 2
MOTOCLUB VVF AQ, UOVA DI PASQUA PER PEDIATRIA
PULCINI REAL L'AQUILA, QUINTA POSIZIONE A PERUGIA
L'AQUILA SI DOTA DI UN MOBILITY MANAGEMENT
BIONDI A MARSILIO "STATO EMERGENZA SU ACQUE GRAN SASSO"
“SIMONE ILLUMINA LA CITTA’”, FIUME DI GENTE A SULMONA
L'AQUILA: RICOSTRUZIONE PUBBLICA VOLÀNO PER IL COMMERCIO
PENSIONI: DALL'INPS NOVITA' PER LA CONTRIBUZIONE POST SISMA
GRAN SASSO, LAVORI DI RESTYLING IN ZONA VILLETTA
PARIFICA CONTI REGIONE:LA RELAZIONE IN DETTAGLIO
"LA DIVINA COMMEDIOLA" DI COVATTA A PESCARA