Telefoni in carcere: fermati due napoletani con un drone

di Patrizio Iavarone

24 Aprile 2024

Li hanno trovati a qualche centinaio di metri in linea d’aria dal supercarcere di Sulmona oggi pomeriggio, lungo questa strada di campagna che affaccia sulla strada statale 17. Due napoletani con un’auto nera e nel portabagagli un armamentario che non lascia grandi margini di immaginazione: un drone, scatole di telefoni e powerbank, fili di nylon e moschettoni per gli agganci. Insomma tutto il necessario per far volare oltre le mura di via Lamaccio merce proibita. Telefoni, in questo caso, destinati verosimilmente ai detenuti di alta sicurezza del penitenziario. Una prassi, quasi, ormai, nel carcere di Sulmona dove più volte sono stati trovati in dotazione ai detenuti telefoni e droga, spesso fatti piovere dal cielo proprio grazie all’uso dei droni. L’ultima consegna dal cielo scoperta è stata a febbraio scorso, quando nel cortile interno del penitenziario, nell’area riservata all’ora d’aria, era stato trovato un sacco con otto telefoni e duecento grammi di hashish. Due settimane dopo in una vasta operazione di perquisizione che aveva coinvolto oltre cento agenti, erano spuntati nelle celle altri quattro telefoni. Oltre a quelli portati dentro dagli stessi agenti, uno di questi arrestato un anno fa. Tant’è che Sulmona è stato una delle carceri rientrate nella più vasta indagine nazionale sul mercato dei telefoni dietro le sbarre. L’operazione dei carabinieri oggi è scaturita dalla segnalazione di due persone che si trovavano nelle campagne circostanti, una delle quali è anche un agente di polizia penitenziaria. Quanto basta per ingenerare il sospetto e avvertire i carabinieri. I militari hanno così fermato i due napoletani, uno dei quali con regolare patentino per droni. In queste ore sono in corso gli interrogatori, in attesa che il magistrato, avvertito della vicenda, decida come procedere nei confronti dei due sospetti corrieri.

A Roma il Gran Gala del Conservatorio Gaetano Braga di Teramo
Consiglio Abruzzo: ok al progetto di legge per coprire il disavanzo sanitario
80º anniversario della Liberazione dei territori Abruzzesi e Marchigiani
Elezioni europee: focus delle candidate PD sui diritti delle donne
Musica e libri, il Festival LibrOrchestra fa tappa a Sulmona
Premio Borsellino: Palermo chiama Pescara risponde
Pescara: rinnovato il protocollo antiviolenza di genere
Teramo, a Colledara il 26 maggio "Disabilità e Motorsport"
L'Aquila, un computer per il reparto di pediatria da Ju Parchetto con Noi
A Nereto 50enne spara ad un consigliere comunale e lo ferisce a una gamba
Travolse e uccise un uomo in bici, condannato ad un anno e due mesi
Bruxelles: Marsilio in difesa dei territori dell'Automotive al Comitato Europeo delle Regioni
Legge urbanistica: sfide e opportunità per l'Abruzzo
Europee 2024: Santoro con “Pace Terra e Dignità”
Montesilvano: nuovo volto per il quartiere PP1
Stracittadina città di L'Aquila: correre tra storia e cultura
Alla ASL di Pescara un retinografo per la cura dei prematuri
Comunali: Montesilvano sceglie è la lista civica a sostegno di De Martinis
L'Aquila. Nuova sede per l'ordine regionale delle psicologhe e degli psicologi
"Black Sand", perquisizioni GDF anche in Abruzzo
A Giulianova un violento acquazzone ha causato numerosi disagi
Teramo, al via i lavori nell’area Madonna delle Grazie
Abruzzo: ISI, iodio, salute e intelligenza per la iodio profilassi
Pescara: Humanizing Energy il cambiamento parte dalle città
Abruzzo: Confcooperative sostiene le aziende agroalimentari
Lavoro, donne, libertà. Il convegno organizzato il 23 maggio dalle donne democratiche
Privatizzazione di Poste Italiane. Sit-in dei sindacati in Prefettura a L'Aquila
Il 25 e 26 maggio torna all'aeroporto dei Parchi, l'appuntamento con l'Air Show
Renzi in Europa e Fusilli punta alle comunali di Pescara: ‘governo immobile’
L'Aquila. CTGS, Commissioni tese a Palazzo Margherita
Cicloturismo: L'Aquila pedala verso il futuro con "Città Territorio"
L'Aquila: convegno sul futuro delle donazioni e dei trapianti di cornee