AMA, PALUMBO E ROMANO: VA RICAPITALIZZATA

DI MARCO GIANCARLI

08 Agosto 2019

“Le liti in maggioranza che tengono banco in questi giorni trovano spiegazione anche nei rimpalli di responsabilità sulla vicenda Ama che ormai strangolano sia il gruppo di Fratelli d’Italia che della Lega”. L’attacco arriva dal capogruppo del Pd Stefano Palumbo e da quello del Passo Possibile Paolo Romano.  “Al di là infatti delle rassicurazioni date da questa amministrazione sul trasporto pubblico locale - proseguono -, ieri, nel corso dell'assemblea Ama, convocata per l'approvazione del bilancio 2018, è emersa in modo lampante la totale mancanza di strategia e la divergenza di posizioni tra l'amministratore unico e l'assessore Mannetti. Una maggioranza spaccata e inconcludente ai cui danni sarà difficile porre rimedio”. Un giudizio tranciante quello delle opposizoni che all’assemblea hanno partecipato come uditori, non essendogli stata concessa altra possibilità di confronto. “Nell’assemblea ordinaria si è di fatto chiarito che l'addendum al contratto di servizio è sufficiente a coprire solo una parte delle perdite che l'azienda già sa di accumulare nel corso dell'esercizio 2019, vale a dire 120.000€ al mese, senza che ci sia, ad agosto, ovvero a oltre la metà dell'esercizio finanziario, un indirizzo da parte dell'amministrazione su come coprire la restante parte. E' evidente che qualunque siano i tagli ai costi aziendali che si intenderanno adottare –tuonano Palumbo e Romano -, il poco tempo rimasto fino a fine 2019 non sarà sufficiente ormai a produrre gli effetti necessari.  Non è stato possibile invece affrontare, poiché la successiva assemblea straordinaria è andata deserta, il vero nodo cruciale dell’azienda, quello del capitale sociale, praticamente eroso e, stando agli atti finora prodotti, senza strumenti o indicazioni da parte dell'amministrazione per ricostituirlo. La soluzione non è da inventare, ma solo da applicare e la fornisce la norma: applicazione dell’art. 14 della cosìdetta legge Madia d.lgs 175/2016, ricapitalizzazione attraverso un apposito piano di risanamento. Soluzione – concludono - che dai banchi dell’opposizione proviamo a far capire, invano, dallo scorso anno, mentre all’orizzonte si dipingevano scenari sempre più foschi per i lavoratori dell’azienda municipalizzata.  

MONTESILVANO: 33MILA PERSONE AL JOVA BEACH PARTY
PERDONANZA 725: TRADIZIONE E CONTINUITÀ
ISCRIZIONI OK: SALVO IL CONVITTO "COTUGNO"
PERDONANZA 725: GLI ABITI E LA STORIA
IL "FUOCO DEL MORRONE" EMOZIONA PIANOLA
PERDONANZA 725 AQUILIO: "RICONCILIAZIONE ELEMENTO IDENTITARIO"
INTERNAZIONALI TENNIS:SODDISFAZIONE E ASPETTATIVE FUTURE
MONTESILVANO, IL DONO DELLA POLIZIA LOCALE AL PROGETTO NOEMI
LUCOLI: MONTAGNA TRA SVILUPPO E TURISMO
CALCIO FEMMINILE. PESCARA SI PRESENTA IN COMUNE
RIGOPIANO RISARCIMENTI VELOCI NEL BANDO
IL "FUOCO DEL MORRONE" AVANZA VERSO L'AQUILA
PERDONANZA 725 TRA MEMORIA E RINASCITA
BANDIERAI DEI QUATTRO QUARTI PROTAGONISTI IN FRANCIA
L'ABRUZZO CONQUISTA 79 PREMI AL "THE WINEHUNTER AWARD"
DEA DI II LIVELLO: LETTERA DI DI PRIMIO A MARSILIO
ARWU, UNIVAQ TRA I MIGLIORI 700 ATENEI DEL MONDO
23/25 AGOSTO, IL CENACOLO DEI SAPORI MICHETTIANI A FRANCAVILLA
FRANCAVILLA SCOPRE DI RICO AL PALAZZO SIRENA
LE ATMOSFERE METAFISICHE DI LUIGI CALVISI IN MOSTRA
PE,STALLO PER CAMPER AL POSTO DEL MERCATO ETNICO
PESCARA, GERIATRIA AL COLLASSO: URGONO SOLUZIONI
SANITÀ CHIETI. 5 DOMANDE DEL PD A MARSILIO
BIGLIETTI EVENTI PERDONANZA: DE SANTIS CONTRARIO
BICICLETTE D'EPOCA A PALAZZO MICHELETTI
SANITA', L'ASSESSORE VERI' RISPONDE AL PD
INGIUSTA DETENZIONE, PETRILLI: LA BATTAGLIA CONTINUA
SI TORNA A PEDALARE A L'AQUILA CON LA II EDIZIONE DE "LA CELESTINIANA"
LAVORO, PREVISTE 21.500 ASSUNZIONI NEI PROSSIMI 3 MESI
AQ, IL 27 AGOSTO ARRIVA "LETTERA PER AMORE"
ANCORA UN SOCCORSO DEL CNSAS SUL CORNO PICCOLO
PALUMBO E ROMANO: "TRASPORTO PUBBLICO A RISCHIO"